19 settembre 2021
seguici su:
+19° C

Cortona On The Move 2021

dalle 10:00 alle 20:00

Varie Location
Cortona

da 6€ a 10€

dal 15 lug 2021 al 03 ott 2021
EVENTO IN CORSO

Associazione Culturale On The Move
www.cortonaonthemove.com

Ass. Cul. On The Move

Event hashtag
#cotm2021

Share on:

COTM 2021: WE ARE HUMANS

Dal 15 luglio al 3 ottobre, torna il Cortona On The Move 2021, un’edizione interamente dedicata all’uomo, a cosa ha provato e prova dopo lo stravolgimento globale dovuto al Covid19. Si racconteranno storie che parlano dell’essenza umana, della nostra esistenza, di cosa è stato per tutti noi perdere e riprendere il contatto fisico con le persone a noi più care. Verranno trattate storie in cui l’essere umano è protagonista, nella sua quotidianità, con le sue emozioni e i suoi valori, le genialità e i difetti. Rivalutiamo la straordinarietà delle cose che prima erano per noi ordinarie, quasi banali… un abbraccio, un sorriso, un “Come stai?” chiesto sinceramente. Guardiamo con occhio nostalgico un mondo che c’era, ma con la speranza di un pianeta più ricco di amore e passione per tutte quelle cose che la pandemia ci ha tolto per più di un anno. Un mondo ricco di prospettive future, di coraggio e di forza! Senza scordarsi mai che le nostre azioni, fanno parte di un grande ingranaggio globale, un gioco di cause ed effetti, una rete di inevitabili connessioni. Nel bene e nel male.

Le mostre di Cortona On The Move 2021

Paolo Pellegrin – L’Altro

Fortezza del Girifalco

L’Altro è un lavoro sviluppato che riflette sugli effetti del nuovo coronavirus e del distanziamento sociale.
Paolo Pellegrin, è un fotoreporter italiano noto a livello mondiale. Dal 2005 è membro dell’agenzia Magnum Photos.

Alec Soth – I Know How Furiously Your Heart is Beating

Fortezza del Girifalco

L’ultimo lavoro di Alec Soth,  è un’esplorazione poetica sui limiti della rappresentazione fotografica e mostra un nuovo approccio del fotografo della Magnum ai soggetti ritratti. Le immagini, scattate a colori e in grande formato, sono state eseguite in tutto il mondo, ma non riguardano alcun luogo o popolazione in particolare.
Alec Soth, è un fotografo che vive a Minneapolis (USA), ed è membro dell’agenzia Magnum Photos. Ha pubblicato oltre venticinque libri.

Aleksi Poutanen – Fellow Creatures

Fortezza del Girifalco

I finlandesi hanno un rapporto speciale con la natura e le persone abituate a condividere la loro vita quotidiana con animali domestici e selvatici, hanno conservato un rapporto speciale con i loro “amici”. Questa serie mostra la forma unica di coesistenza che avviene in Finlandia tra esseri umani e animali.
Aleksi Poutanen, è un fotografo commerciale e documentarista che lavora a Helsinki, in Finlandia. Nei suoi lavori ha un approccio giocoso e sorprendente.

Archivio Publifoto Intesa Sanpaolo – Come saremo. L’Italia che ricostruisce

Fortezza del Girifalco

A cura di Arianna Rinaldo
Supervisione scientifica: Barbara Costa
Ricerca iconografica: Maura Dettoni con Serena Berno e Silvia Cerri

Come saremo – L’Italia che ricostruisce offre una selezione di fotografie dell’Archivio Publifoto Intesa Sanpaolo a cura di Arianna Rinaldo, direttrice artistica del festival, con la supervisione scientifica di Barbara Costa, responsabile dell’Archivio Storico di Intesa Sanpaolo. Un dialogo per immagini che racconta la rinascita dell’Italia nel secondo dopoguerra suggerendo un parallelismo con la situazione post pandemica che viviamo oggi. Un racconto di ottimismo e speranza.

Catherine Panebianco – No Memory Is Ever Alone

Fortezza del Girifalco

No Memory Is Ever Alone è un progetto che riflette sulla memoria familiare e sul concetto di ‘casa’. Catherine Panebianco sovrappone le diapositive scattate dal padre con fotografie attuali. Con questo gesto, la fotografa stabilisce una connessione tra il passato della sua famiglia e il suo presente, creando così un luogo dentro un luogo, un ricordo dentro un ricordo.
Catherine Panebianco, è un’artista che vive a Jamestown, NY. Con il suo lavoro cattura i ricordi e cerca gli spiriti di coloro che amiamo.

Deanna Dikeman – Leaving and Waving

Fortezza del Girifalco

La serie Leaving and Waving parla di famiglia, di invecchiamento e del dolore insito nel dirsi addio. Per ventisette anni Deanna ha scattato fotografie mentre salutava i suoi genitori, prima di rimettersi in viaggio. Dal 1991, ha continuato a farlo ad ogni partenza.
Deanna Dikeman,  è una fotografa statunitense.

Francesca Todde – A Sensitive Education

Fortezza del Girifalco

Questo progetto, realizzato tra il 2017 e il 2019 in Francia, esplora le possibilità di empatia tra le diverse specie naturali attraverso la figura dell’educatore di uccelli Tristan Plot.
Francesca Todde, fotografa ed editrice. È co-fondatrice della casa editrice Départ Pour l’Image.

Jon Henry – Stranger Fruit

Giardini del Parterre

Stranger Fruit è una serie creata in risposta agli insensati omicidi di uomini di colore avvenuti negli Stati Uniti a causa della violenza della polizia. Jon fotografa simbolicamente madri e figli nel loro ambiente, come delle moderne “Pietà”, ricostruendo la condizione in cui si vive sopportando quotidianamente questo dolore.
Jon Henry,  è un artista visivo. Con le sue fotografie riflette sul trauma e la guarigione nella comunità afroamericana.

Alessandra Sanguinetti – An Everlasting Summer – The Adventures of Guille and Belinda

Palazzo Baldelli

Alessandra Sanguinetti ha trascorso le estati della sua infanzia nella fattoria del padre, fuori Buenos Aires, in campagna. In questi viaggi conobbe Juana. Negli anni successivi è andata costantemente a trovarla. Tra i suoi visitatori c’erano le sue giovani nipoti, Belinda e Guillermina, che sono poi diventate le protagoniste nelle sue immagini.
Alessandra Sanguinetti, è una fotografa cresciuta in Argentina. Vive a San Francisco (CA) ed esplora i temi della memoria e delle transizioni psicologiche.

Andrea Mastrovito – NYsferatu – Symphony of a Century

Palazzo Baldelli

NYsferatu è una ricreazione in rotoscopio di Nosferatu, film storico del 1922 di Friedrich W. Murnau, a sua volta un adattamento di Dracula di Bram Stoker. Nella versione di Andrea Mastrovito, ogni scena di sfondo è stata interamente ridisegnata per ambientare il film nell’odierna New York City e in Siria. Il progetto mette in discussione l’interpretazione classica del vampiro, qui visto come il prototipo dell’outsider, mentre affronta i tanti ostacoli incontrati dagli immigrati che spesso sfuggono alla guerra e alle difficoltà in patria per trovarsi di fronte ad altre sfide nel nuovo Paese.
Prodotto da More Art.
Andrea Mastrovito, artista, regista e autore di libri. Il suo percorso si concentra sul disegno alternando il lavoro in studio a interventi installativi e performativi.

Aurore Dal Mas – I Am Not Seen

Palazzo Baldelli

Il film I Am Not Seen di Aurore Dal Mas affronta la questione della disumanizzazione e della dematerializzazione del mondo attraverso il montaggio di una serie di video di sorveglianza acquisiti online. Quando al nostro bisogno di protezione e paura della morte va di pari passo con quella dell’umanità, rimane solo un mondo inquietante attraversato da una voce virtuale i cui pensieri sono espressi con sottotitoli poetici.
Aurore Dal Mas, esplora le relazioni e la fisicità attraverso la fotografia, il video, le installazioni e la scrittura.

Catherine Leutenegger – New Artificiality / 3D Bioprinting

Palazzo Baldelli

Il progetto di Catherine Leutenegger esplora il potenziale del bioprinting e della stampa 3D applicata alla scienza e alla medicina. Questa tecnologia entro pochi decenni potrebbe essere adoperata per creare organi umani funzionanti. Leutenegger offre un punto di vista su alcune applicazioni d’uso, mettendoci di fronte al dilemma di come gli esseri umani concepiranno sé stessi quando le parti del corpo potranno essere stampate in 3D con facilità e praticità.
Catherine Leutenegger, è un’artista visiva e fotografa che esplora la tecnologia digitale e la materializzazione del mondo virtuale, anche con strumenti non convenzionali.

Federico Estol – Shine Heroes

Palazzo Baldelli

Tremila lustrascarpe ogni giorno attraversano le strade di La Paz e di El Alto (Bolivia), in cerca di clienti. Ciò che caratterizza questa “tribù” è l’uso di passamontagna usati per non essere riconosciuti e discriminati. Nessuno sa che lavorano come lustrascarpe e questo anonimato li rende più forti.
Federico Estol, è un fotografo uruguaiano, direttore artistico del festival San José Foto.

Gabo Caruso – Cora’s Courage

Palazzo Baldelli

“Quando sarò grande voglio essere una ragazza”, disse Cora a sua madre una notte del 2014, prima di addormentarsi. Quando l’ho incontrata per la prima volta, Cora aveva sette anni e aveva completato la sua transizione sociale due autunni prima. Il lavoro di Gabo Caruso offre uno sguardo positivo e intimo e mira a raccontare le esperienze meno conosciute dell’infanzia.
Gabo Caruso, è una fotogiornalista e comunicatrice visiva, è interessata alle questioni femministe e di genere.

Giovane Fotografia Italiana #08 – Reconstruction

Palazzo Baldelli

Domenico Camarda, Alisa Martynova, Irene Fenara, Francesca Pili, Vaste Programme, Martina Zanin, Elena Zottola
A cura di Ilaria Campioli e Daniele De Luigi

Giunta all’ottava edizione, Giovane Fotografia Italiana è un progetto dedicato alla scoperta e valorizzazione dei migliori talenti emergenti della fotografia contemporanea in Italia. Reconstruction esplora i modi in cui gli artisti possono combinare fotografia e immaginazione per tentare una più autentica comprensione del reale, scomponendo e ricomponendo le informazioni e il sapere.

GUARDARE OLTRE – MSF & MAGNUM – 50 anni sul campo, tra azione e testimonianza

Palazzo Baldelli

Da 50 anni le équipe di Medici Senza Frontiere e i fotografi Magnum si incontrano negli stessi scenari – zone di guerra, crisi umanitarie, emergenze – raccontandoli con la parola e la fotografia, seguendo sempre gli stessi principi di etica e indipendenza. Questa collaborazione ha dato vita ad un progetto sia narrativo sia visivo, con l’obiettivo di raccontare storie di umanità in occasione dei 50 anni di MSF.

Hannah Reyes Morales – Living Lullabies

Palazzo Baldelli

Living Lullabies getta luce sul ruolo delle ninne nanne e sulle questioni critiche affrontate da donne e bambini attraverso la narrazione multidisciplinare dei rituali notturni delle famiglie.
Hannah Reyes Morales, è una fotografa il cui lavoro documenta la tenerezza messa in pratica durante le avversità.

Jo Ann Chaus – Conversations with Myself

Palazzo Baldelli

Conversations with Myself è un progetto diaristico che celebra le gioie e il pathos della vita, in tutti i suoi stati d’animo. L’obiettivo di Jo Ann Chaus è realizzare un lavoro che rifletta le fasi della sua vita e i vari ruoli adottati come donna, ed è incentrato sul tentativo di capire sé stessa in relazione alle persone e alle situazioni che la circondano.
Jo Ann Chaus, è una fotografa americana, vive a New York.

Jonathan Torgovnik – Disclosure – Rwandan Children Born of Rape

Palazzo Baldelli

Cosa comporta essere nati a seguito di uno stupro perpetrato durante un genocidio? E come fanno le madri sopravvissute alle violenze subite ad affrontare il loro destino?
In occasione del 25° anniversario del genocidio (2019), Torgovnik è tornato in Ruanda per fotografare alcune delle famiglie che aveva incontrato dodici anni prima mentre lavorava a un progetto sulle donne violentate come strumento di guerra.
Jonathan Torgovnik, è fotografo, regista nominato agli Emmy Award ed educatore.

Laurence Rasti – There Are No Homosexuals in Iran

Palazzo Baldelli

Il 24 settembre 2007 alla New York’s Columbia University, l’ex Presidente iraniano Aḥmadinežād aveva affermato: “In Iran non ci sono omosessuali come negli Stati Uniti”. In Iran l’omosessualità è ancora punita con la pena di morte, quindi l’unica soluzione per gli omosessuali è la fuga. Laurence Rasti si interroga sul concetto di identità di genere e prova a restituire ai fuggitivi il volto che l’Iran ha rubato loro.
Laurence Rasti, è nata in Svizzera da genitori iraniani. Con le sue fotografie esplora i concetti di identità di genere e bellezza.

Marco Garofalo – Energy Portraits

Palazzo Baldelli

Nel 2015 garantire l’accesso universale a fonti di energia economica, affidabile, sostenibile e moderna è diventato uno degli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite da raggiungere entro il 2030: l’SDG numero 7 dell’Agenda 2030. Energy portraits ritrae luoghi significativi nei quali è in corso la sfida globale dell’accesso all’energia.
Marco Garofalo, è fotoreporter, lavora su temi sociali e culturali, principalmente nella città di Milano e in tutta l’Africa.

Stephanie Gengotti – Circus Love – The Magical Life of Europe’s Family Circuses

Palazzo Baldelli

Vincitrice Happiness ONTHEMOVE 2019

Circus Love è un progetto a lungo termine sul ‘nouveau cirque’, noto anche come circo contemporaneo, iniziato nel 2016 e in cui l’autrice racconta la storia e la vita quotidiana di sei famiglie circensi. È un gioioso ma potente urlo di ribellione per riaffermare la dimensione umana, per evidenziare le necessità prioritarie di recuperare il senso di condivisione, di famiglia e il bisogno di riscoprire il rapporto con la Natura.
Stephanie Gengotti,  è una fotografa italo-francese che vive a Roma.

Tim Franco – Unperson – Portraits of North Korean Defectors

Palazzo Baldelli

Le persone che Tim Franco ha scelto di fotografare sono scomparse dal loro mondo orwelliano: la Corea del Nord, per ragioni ideologiche e spesso per disperazione. La fuga segue percorsi diversi e la strada verso la Corea del Sud è pericolosa. Arrivati a destinazione, spesso l’adattamento alla nuova società e a una nuova vita, è difficile.
Tim Franco, è un fotografo franco-polacco. Nel 2016 si trasferisce in Corea del Sud e inizia a lavorare a un progetto a lungo termine sui disertori nordcoreani.

Tomaso Clavarino – Padanistan

Palazzo Baldelli

Negli ultimi trent’anni, in Italia, il termine “Padania” è entrato a far parte della vita quotidiana. Si riferisce a un’area del Nord Italia che si estende dalle Alpi al Mare Adriatico. È un territorio che esiste nelle idee di molti, ma che geograficamente, culturalmente e giuridicamente rimane indefinito. Padanistan è un progetto che indaga l’identità di questo “non luogo”.
Tomaso Clavarino, è un fotografo e regista i cui lavori sono pubblicati dai principali magazine internazionali; parallelamente realizza molti progetti personali.

Richiesta Disponibilità

Se volete ricevere le migliori offerte per il vostro soggiorno a Cortona, inviando il presente modulo richiederete disponibilità presso le strutture presenti nel Cortonaweb. Riceverete direttamente dai nostri hotel, B&B e agriturismo le migliori offerte per il periodo indicato, a solo titolo informativo e senza nessun impegno da parte vostra.
  • Sono interessato a soggiornare a Cortona nel seguente periodo:
  • Tipo di sistemazione