18 giugno 2019
seguici su:
+27° C

Dintorni di Cortona

Cortona è situata in una posizione strategica nel cuore dell’Italia centrale. Nelle sue vicinanze si trovano luoghi ricchi di storia, castelli e borghi medievali, oltre a incantevoli itinerari per lunghe passeggiate.

Da qui si possono raggiungere comodamente e in poco tempo le più belle città e borghi di interesse storico, culturale ed enogastronomico della Toscana e dell’Umbria.

Molte di queste località sono raggiungibili anche in treno, recandosi alle stazioni ferroviarie di Camucia-Cortona o di Terontola.

  • Arezzo 30 km - 35 min - Coordinate GPS: 43.462714, 11.880790

    La città di Arezzo sorge in una vallata che è punto di incontro della Valtiberina, Valdichiana, Casentino e Valdarno. Come testimonia l’architettura stessa della città, vanta un’origine antichissima che l’ha vista essere una delle maggiori città etrusche e successivamente una strategica città romana. La parte più elevata della città conserva uno spiccato aspetto medievale, dominata dalla Cattedrale e dalla Fortezza Medicea. La Cattedrale, che presenta nel suo aspetto tratti gotici, custodisce pregevoli opere d’arte tra le quali La Maddalena di Piero della Francesca e le vetrate istoriate di Guillaume de Marcillat.

    Al centro della città si trova Piazza Grande che dispiega una vera antologia di stili; il penultimo sabato di giugno e la prima domenica di settembre, diventa lo scenario della Giostra del Saracino, torneo cavalleresco di origini medioevali. La stessa piazza e gran parte del centro storico ospitano, ogni prima domenica del mese ed il sabato precedente, la Fiera Antiquaria. Molti i personaggi divenuti famosi nel mondo che sono nati proprio qui, come Caio Cilnio Mecenate, Francesco Petrarca, Giorgio Vasari, Francesco Redi, Guido d’Arezzo o Aretino.

  • Anghiari 55 km - 50 min - Coordinate GPS: 43.541016, 12.051180

    Splendido borgo medievale alle pendici delle colline tra il torrente Sovara e la valle del Tevere. Nel cuore del centro storico si trova Palazzo Taglieschi, sede del Museo Statale che raccoglie testimonianze artistiche di notevole pregio (una Madonna in legno policromo di Jacopo della Quercia, terrecotte Robbiane e un organo positivo da tavolo del ‘500 ancora funzionante).

    In primavera, i vicoli e le viuzze del borgo antico si animano di curiosi e le botteghe spalancano le loro porte ai visitatori che ogni anno, numerosi, non perdono occasione di visitare la tradizionale Mostra Mercato dell’Artigianato e della Valtiberina Toscana.

  • Siena 60 km - 56 min - Coordinate GPS: 43.320134, 11.331111

    La città medievale di Siena si trova a sud ovest di Arezzo al confine dell’area del Chianti ed è una delle più affascinanti città della Toscana dal punto di vista artistico e architettonico. Piazze, vie, monumenti, musei raccontano, ancora oggi, i suoi gloriosi trascorsi storici. Tra gli edifici più noti ricordiamo il Duomo e Piazza del Campo con la Torre del Mangia. ed è molto sentito in città. Siena è infatti suddivisa in contrade e i suoi abitanti si contendono, ogni anno, in piazza del Campo, l’ambito trofeo.

    Siena è la città del Palio delle Contrade, la più famosa e la più profondamente sentita tra le manifestazioni popolari italiane, che si corre il 2 luglio e il 16 agosto; essa assomma le caratteristiche di una festa insieme religiosa e civile, di un affascinante spettacolo, di una riesumazione storica culturale e culmina in una sfrenata corsa di cavalli nella quale si realizzano e si esaltano l’orgoglio e lo spirito di competizione delle Contrade.

  • Montepulciano 30 km - 40 min - Coordinate GPS: 43.098925, 11.787460

    Il paese di Montepulciano, situato nel punto più alto delle colline toscane, è un fine esempio di architettura rinascimentale circondato da una cinta muraria e da fortificazioni. È conosciuta come la “perla del XV secolo” di cui sono simbolo la Cattedrale, la Loggia del Mercato e i palazzi Avignonese e Tarugi, oltre a Palazzo Bucelli che accoglie oggi i resti del periodo etrusco e latino. Altri luoghi interessanti da visitare sono la chiesa di Sant’Agnese, patrona della città ed il Museo Civico. Montepulciano è, inoltre, famosa nel mondo per l’eccellente vino nobile e altri prodotti tipici.

    Oltre che per l’imponenza dei suoi palazzi rinascimentali e per l’elegante bellezza delle sue chiese, il paese è conosciuto principalmente per il “Vino Nobile”, uno dei vini toscani più apprezzati a livello internazionale.

  • Pienza 40 km - 50 min - Coordinate GPS: 43.077232, 11.679183

    Pienza, piccolo gioiello del Rinascimento nel cuore della Toscana, in provincia di Siena, deve gran parte della sua architettura più bella al Papa Pio II l quale tra il 1459 ed il 1462 chiamò a lavorare a Pienza uno degli architetti più famosi dell’epoca, Bernardo Rossellino, trasformando il borgo natale in una splendida cittadina rinascimentale, eccezionale esempio di architettura e urbanistica quattrocentesca; ordinato e razionale, il luogo offre scorci incredibili sui paesaggi della Val d’Orcia, come se fossero quadri dei migliori artisti del Rinascimento. Di notevole interesse sono il Duomo, Palazzo Piccolomini ed il Museo Diocesano, che raccoglie opere del Sodoma e magnifici arazzi fiamminghi del XV e XVI secolo. Pienza è famosa per la produzione dei formaggi, tipicamente fatti con latte di pecora, ottenuti nelle campagne della Val d’Orcia, tra i calanchi e le classiche colline ondulate, “le crete”, e stagionati sapientemente in molteplici varianti di sapore, dalle foglie di noce, alle vinacce, fino alla stagionatura in fossa.

  • Montalcino 65 km - 1 ora e 10 min- Coordinate GPS: 43.055224, 11.488970

    Montalcino dall’alto dei suoi 567 metri, domina tutta la campagna circostante, arroccato su un colle sul quale campeggia la possente fortezza trecentesca. Da visitare sono il Palazzo Comunale, la Cattedrale e le Chiese di S. Agostino, S. Egidio e S. Francesco. Nel Museo Archeologico si trovano interessanti reperti rinvenuti in zona, da periodo preistorico fino a quello etrusco, mentre nel Museo Civico si possono ammirare due terrecotte opera di Andrea della Robbia. Montalcino è soprattutto terra d’elezione per uno dei più importanti vini rossi della Toscana e dell’Italia, il Brunello di Montalcino: ottenuto da uve di Sangiovese grosso in purezza coltivate nelle campagne collinari circostanti, il paese è una delle migliori espressioni di un territorio e un paesaggio che sono il cuore vero della Toscana.

    Poco fuori città, presso Castelnuovo dell’Abate, nella valle dello Starcia, troviamo l’abbazia romanica di Sant’Antimo, intimo e impressionante tempio avvolto in un’atmosfera quasi fatata, fondato da Carlo Magno nel 781.

  • Firenze 105 km - 1 ora e 20 min - Coordinate GPS: 43.777626, 11.248700

    Capoluogo toscano conosciuto in tutto il mondo come città d’arte per antonomasia, Firenze si trova al centro della Toscana e dell’Italia ed è una delle città più importanti per arte, architettura, cultura, commercio e industria. Data la sua posizione, è facilmente raggiungibile e ben collegata ad altri importanti centri sia tramite autostrada che ferrovia. Dopo il periodo di decadenza dell’età barbarica, Firenze raggiunse il suo massimo splendore fra l’XI e il XV secolo, come libero comune, e in seguito grazie al dominio dei Medici. Nel periodo del Gran Ducato di Toscana, la città accrebbe al massimo il suo potere politico ed economico. La città è patria di pittori come Giotto e Cimabue, innovatori del rinascimento come Brunelleschi e Donatello e personaggi universali come Leonardo e Michelangelo.

    La città toscana offre mille bellezze da vedere e conoscere, come la Galleria degli Uffizi, la più prestigiosa galleria nel mondo, le sculture di Michelangelo, la Cappella Medicea, la Cattedrale di Santa Maria del Fiore con il Campanile di Giotto, il Battistero, il Bargello e la Galleria dell’Accademia.

  • Il Chianti 100 km circa – 1 ora e 15 min

    Il Chianti è una regione storico-geografica, simbolo della civiltà contadina toscana, il cui territorio abbraccia la parte meridionale della provincia di Firenze e la parte settentrionale di quella di Siena.

    Zona collinare con un terreno roccioso su cui sembra un miracolo che su un sottile strato fertile possano essere rigogliosi, oltre al bosco, la vite, l’olivo e l’orto. Una regione geografica che ha una sua storia perché fu terra di conflitti fra Siena e Arezzo e fra Firenze e Siena, terra di santi e di combattenti, di grandi artisti, di contadini e signori, terra che ha dato vita da circa cinque secoli a uno dei vini più famosi d’Italia.

  • Lago Trasimeno

    Il Lago Trasimeno, in Umbria, con un’estensione di 128 km² è il quarto lago italiano, sulle cui rive, nel 217 a. C., ebbe luogo la celebre Battaglia del Trasimeno, che vide le forze cartaginesi di Annibale sconfiggere le legioni romane del console Gaio Flaminio.

    Ricca è la fauna ittica di questo bacino lacustre, fra le specie principali: lucci, carpe, tinche, cavedani, anguille, persici e carassi. Nel lago sono inoltre presenti tre isole: la Polvese, la Maggiore e la Minore.

  • Castiglione del Lago 15 km – 20 min - Coordinate GPS: 43.126592, 12.047858

    Tra le mete turistiche dell’Umbria, una visita merita il paese di Castiglione del Lago, che sorge in un promontorio che era la quarta isola del Lago Trasimeno, il quarto lago in Italia per dimensione.

    L’area del Trasimeno è ricca di luoghi da vedere e in estate è possibile visitare le tre isole o i paesi circostanti. Le migliori spiagge si trovano proprio vicino a Castiglione del Lago, paese di origine etrusca, i cui castelli e mura sono perfettamente conservati.

  • Perugia 55 km - 55 min - Coordinate GPS: 43.154438, 12.393549

    Perugia, la grande “Arce Guelfa” sorge al centro dell’Umbria, con i 5 rioni storici racchiusi dalle mura Etrusche: enormi bastioni formati da ciclopici massi, squadrati e messi in opera 22 secoli fa ed ancora visibili per lunghi tratti. Quando la città di Roma era poco più di un accampamento di capanne, nella Perugia etrusca si entrava da ben 7 porte, tra cui particolarmente imponente, la Porta Pulchra o d’Augusto.

    La piazza principale accoglie la Cattedrale di San Lorenzo, la Fontana Maggiore e il Palazzo dei Priori, che ospita oggi gli uffici municipali e la Galleria Nazionale dell’Umbria, una delle più importanti gallerie d’arte del centro Italia, con capolavori come il Polittico di Sant’Antonio dipinto da Piero della Francesca e opere del Perugino e del Pinturicchio. Nel lato del palazzo dei Priori che dà su corso Vannucci si trovano il Collegio della Mercanzia e il Collegio del Cambio, che costituiva la borsa merci nell’età medievale, le cui pareti sono affrescate dal Perugino.

    Alla fine di Corso Vannucci si trovano i Giardini Carducci da cui si può godere di una splendida vista dell’area circostante. Nella parte sottostante i giardini sorge la Rocca Paolina, fortezza risalente al XVI secolo che, distrutta dopo l’unificazione d’Italia, simboleggia la difesa della città contro gli invasori

  • Assisi 75 km - 1 ora e 5 min - Coordinate GPS: 43.069706, 12.617982

    Incantevole e spirituale cittadina, fulcro della religiosità mondiale, Assisi si trova ai piedi del monte Subasio. Fondata dagli Etruschi e dominata dai Romani, Assisi fu luogo di nascita di San Francesco, patrono d’Italia.

    La principale attrazione di Assisi è la Basilica del 1300, importante centro di pellegrinaggio e composta da due chiese: la superiore, costruita fra il 1228 e il 1230, contiene affreschi realizzati da Giotto e Cimabue sulla vita di San Francesco, mentre l’inferiore fu costruita fra il 1230 e il 1253. La facciata della basilica risale al XV secolo. Al suo fianco si trova il monastero francescano, fondato dallo stesso Santo nel 1206. Un altro magnifico esempio di architettura gotica è la chiesa di Santa Chiara, dove si trova il crocifisso che, secondo quanto tramandato, parlò a San Francesco.

  • Gubbio 80 km - 1 ora e 20 min - Coordinate GPS: 43.351733, 12.576033

    Pur essendo di origine romana, Gubbio conserva l’aspetto medievale tipico dei paesi della parte nord dell’Umbria, meravigliosamente conservata nei secoli e ricca di monumenti che testimoniano il suo glorioso passato. Partendo da Piazza Quaranta Martiri, così chiamata dalla strage nazista, si può visitare il Duomo del XIII secolo, splendido esempio di architettura gotica. Altri importanti monumenti sono il Palazzo Ducale, il Palazzo dei Consoli e il Teatro Romano, un anfiteatro perfettamente conservato ai piedi del paese.

    È famosa per le manifatture locali, in particolare le ceramiche, e per le sue tradizioni medievali come la famosa processione dei ceri in maggio, che ha tradizioni secolari e si svolge ininterrottamente ogni anno il 15 maggio, vigilia della festa del patrono Sant’Ubaldo, morto nel 1160. I Ceri sono tre gigantesche strutture di legno del peso di circa quattro quintali ognuna, sormontate dalle statue di Sant’Ubaldo, San Giorgio e Sant’Antonio, portate a spalla lungo le caratteristiche vie del centro storico sino alla vetta del monte Ingino, dove sorge la basilica del patrono Sant’Ubaldo cui la Festa dei Ceri è dedicata.

Acquista mappa e guida

Scopri la città con la guida Cortonaweb

Guida e mappa della città di Cortona

Avete pianificato una vacanza o un weekend a Cortona e non sapete come muovervi o non volete perdervi nessun monumento della città? Con la mappa e la guida della città di Cortona realizzata da Tiphys la città ed i suoi dintorni non avranno più segreti. Sono ormai da anni un must nelle mani dei turisti italiani e stranieri che visitano Cortona e potrete acquistare comodamente on-line.

La guida, in un pratico formato tascabile, vi accompagnerà nella visita alla città, ai monumenti e ai servizi, con itinerari, consigli e spunti per vivere la città di Cortona al 100%.

MAGGIORI INFORMAZIONI COMPRA SU AMAZON

Richiesta Disponibilità

Se volete ricevere le migliori offerte per il vostro soggiorno a Cortona, inviando il presente modulo richiederete disponibilità presso le strutture presenti nel Cortonaweb. Riceverete direttamente dai nostri hotel, B&B e agriturismo le migliori offerte per il periodo indicato, a solo titolo informativo e senza nessun impegno da parte vostra.
  • Sono interessato a soggiornare a Cortona nel seguente periodo:
  • Tipo di sistemazione